Medicina Legale

Medicina Legale

   

UOSD Dirigente Responsabile
Dott. Alessandro Pinnavaia


Certificato di idoneità al porto d’armi o detenzione
Entra in vigore il nuovo protocollo per il rilascio e il rinnovo del certificato di idoneità al porto d’armi o detenzione, con le modalità che vengono di seguito indicate. Per informazioni in merito contattare gli uffici della Medicina Legale territorialmente competenti.

Per il rilascio e il rinnovo del certificato di idoneità al porto d’armi o detenzione è necessario presentarsi, presso le sedi territorialmente competenti di Medicina legale, muniti di un valido documento di riconoscimento e del certificato anamnestico rilasciato dal medico curante.
Il medico della Medicina Legale procederà all’accertamento del visus.
Per l’idoneità al porto d’armi per difesa personale i portatori di lenti dovranno documentare il grado di rifrazione (attestazione rilasciata da un ottico o certificato rilasciato da un medico oculista); nel caso di portatori di lenti a contatto è necessario portare anche l’occorrente per la rimozione delle lenti.
In sede di visita, previa esibizione di un valido documento di riconoscimento, verranno rilasciate le prescrizioni relative ai seguenti accertamenti:
  • visita psichiatrica;
  • valutazione psicologica con test di personalità;
  • esami tossicologici da effettuarsi presso il SerD (ematici ed urine e, laddove ritenuto necessario, esame del capello o del pelo pubico);
  • ogni altro accertamento specialistico ritenuto necessario dal medico.
Si precisa che, al momento attuale, tali prestazioni non potranno essere prenotate presso i CUP ma presso le U.O. specifiche.

I referti dei suddetti accertamenti dovranno essere consegnati al medico di Medicina Legale unitamente a: Le persone riconosciute non idonee potranno presentare ricorso al Collegio Medico Legale per il porto d’armi.
Le persone alle quali la Questura ha chiesto la revisione di porto d'armi per sostanze stupefacenti, alcool o per la verifica della sussistenza dei requisiti psicofisici, dovranno presentare domanda al Collegio Medico Legale Aziendale per il porto d'armi.


Certificato idoneità per ottenimento cessione quote stipendio
In sede di visita è necessario esibire un valido documento di riconoscimento, verbale di invalidità in originale e in fotocopia (qualora riconosciuto invalido), la ricevuta del versamento di € 14,46 da effettuarsi presso i CUP o con bollettino di c.c. postale intestato alla ASL di Viterbo. In caso di cessione INPS, lo stesso rilascia un modello da presentare alla Medicina legale. Il medico della Medicina Legale prescriverà gli accertamenti sanitari necessari.

Certificato di idoneità generica al lavoro
Presentarsi con un valido documento di riconoscimento al medico della Medicina Legale per la prescrizione degli accertamenti sanitari necessari. In sede di visita è necessario esibire un valido documento di riconoscimento, la ricevuta del versamento di € 14,46 da effettuarsi presso i CUP o con bollettino di c.c. postale intestato alla ASL di Viterbo e, solo se il certificato è richiesto in bollo, una marca da € 16,00.

Certificato grave patologia
In sede di visita è necessario esibire un valido documento di riconoscimento, la ricevuta del versamento di € 14,46 da effettuarsi presso i CUP o bollettino di c.c. postale intestato alla ASL di Viterbo, documentazione sanitaria specialistica inerente la patologia da cui si è affetti.

Certificato di idoneita’ all’adozione di minore
Per ottenere il certificato di idoneità è necessaria la presenza di entrambi i coniugi muniti di documento di riconoscimento valido. Il medico della Medicina Legale prescriverà gli accertamenti sanitari necessari.

Selezionare sedi e orari di Medicina Legale nel

  1. DISTRETTO A
  2. DISTRETTO B
  3. DISTRETTO C

 
Azienda Sanitaria Locale Viterbo - Via E. Fermi, 15 - Privacy Copyright Mappa Sito Stampa