Medicina Legale

Medicina Legale

   

UOSD Dirigente Responsabile
Dott. Alessandro Pinnavaia


Certificato di idoneità al porto d’armi o detenzione
Il rilascio ed il rinnovo del porto d’armi è normato dal Decreto Legislativo del 28-04-1998 (GU Serie Generale del 22-06-1998).
Il decreto prevede dei requisiti visivi, uditivi, di adeguatezza di funzionalità degli arti superiori, di assenza di specifiche alterazioni neurologiche, assenza di disturbi mentali e di personalità e di dipendenza da sostanze stupefacenti o abuso di sostanze alcoliche.
Lo stesso decreto prevede un modello di certificazione anamnestica da compilarsi a cura del MMG e destinato al SERVIZIO di MEDICINA LEGALE che è deputato al rilascio del CERTIFICATO di IDONEITA’ al porto d’armi.
Il DL individua fondamentalmente due fattispecie di certificazioni medico-legali, relative al rilascio ed al rinnovo.
In linea anche con le norme per il recepimento della Direttiva UE 2017/853 del PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17 maggio 2017 , la procedura adottata prevede i seguenti step:

A) RILASCIO (ossia in soggetto che richiede per la priva volta il porto d’armi)
  • Certificato anamnestico da parte del MMG;
  • Visita presso il Servizio di Medicina Legale; con i seguenti accertamenti preventivamente svolti, indicati e denominati nel “Pacchetto porto d’armi”;
  • esami tossicologici su urine (benzodiazepine, oppiacei, amfetamine, metamfetamine, metadone,cannabinoidi e cocaina) e chimica clinica funzionale alla verifica della eventuale dipendenza alcolica (emocromo, CDT, transaminasi, gammaGT, bilirubina totale e frazionata, fosfatasi alcalina, trigliceridi);
Il SERVIZIO DI MEDICINA LEGALE, sulla base del certificato anamnestico, delle risultanze degli accertamenti effettuati e dell’esame clinico, potrà richiedere ulteriori accertamenti specialistici (visita psichiatrica, visita psicologica ed eventuale somministrazione di test di personalità, visita specialistica SERD, visita oculistica, visita ORL, visita ortopedica, visita neurologica, etc.) che riterrà opportuni ai fini della valutazione della idoneità.

B) RINNOVO
  • Certificato anamnestico da parte del MMG;
  • Visita presso il Servizio di Medicina Legale.

  • Il SERVIZIO DI MEDICINA LEGALE, sulla base del certificato anamnestico e dell’esame clinico, potrà chiedere tutti gli accertamenti che ritiene opportuni (esami tossicologici su urine, chimica clinica funzionale alla verifica della eventuale dipendenza alcolica, visita psichiatrica, visita psicologica con test di personalità, visita oculistica, visita ORL, visita ortopedica, visita neurologica etc. ) ai fini della valutazione della idoneità. I referti dei suddetti accertamenti dovranno essere consegnati al Medico di Medicina Legale unitamente a:
    Le persone riconosciute non idonee potranno presentare ricorso al Collegio Medico Legale per il porto d’armi.
    Le persone alle quali la Questura ha chiesto la revisione di porto d'armi per sostanze stupefacenti, alcool o per la verifica della sussistenza dei requisiti psicofisici, dovranno presentare domanda al Collegio Medico Legale Aziendale per il porto d'armi.


    Certificato idoneità per ottenimento cessione quote stipendio
    In sede di visita è necessario esibire un valido documento di riconoscimento, verbale di invalidità in originale e in fotocopia (qualora riconosciuto invalido), la ricevuta del versamento di € 14,46 da effettuarsi presso i CUP o con bollettino di c.c. postale intestato alla ASL di Viterbo. In caso di cessione INPS, lo stesso rilascia un modello da presentare alla Medicina legale. Il medico della Medicina Legale prescriverà gli accertamenti sanitari necessari.

    Certificato di idoneità generica al lavoro
    Presentarsi con un valido documento di riconoscimento al medico della Medicina Legale per la prescrizione degli accertamenti sanitari necessari. In sede di visita è necessario esibire un valido documento di riconoscimento, la ricevuta del versamento di € 14,46 da effettuarsi presso i CUP o con bollettino di c.c. postale intestato alla ASL di Viterbo e, solo se il certificato è richiesto in bollo, una marca da € 16,00.

    Certificato grave patologia
    In sede di visita è necessario esibire un valido documento di riconoscimento, la ricevuta del versamento di € 14,46 da effettuarsi presso i CUP o bollettino di c.c. postale intestato alla ASL di Viterbo, documentazione sanitaria specialistica inerente la patologia da cui si è affetti.

    Certificato di idoneita’ all’adozione di minore
    Per ottenere il certificato di idoneità è necessaria la presenza di entrambi i coniugi muniti di documento di riconoscimento valido. Il medico della Medicina Legale prescriverà gli accertamenti sanitari necessari.

    Selezionare sedi e orari di Medicina Legale nel

    1. DISTRETTO A
    2. DISTRETTO B
    3. DISTRETTO C

     
    Azienda Sanitaria Locale Viterbo - Via E. Fermi, 15 - Privacy Copyright Mappa Sito Stampa